Hambi CAMP 2.0

L’Hambi Camp 2.0 è il nuovo campeggio educativo per una giustizia climatica globale e contro l’abbandono e la distruzione delle case nel villaggio di Morschenich. Il campeggio si trova in un giardino del villaggio, non lontano dalla foresta di Hambach.
Le strutture che già avevamo messo in piedi nel precedente campeggio – la cucina, la tenda dei materiali, la tenda informativa, la tenda stampa e addirittura uno spazio per il co-working – sono state rimontate in piccolo, ma non per questo in peggio. L’inverno sarà freddo e lungo, ragion per cui abbiamo qui vestiti pesanti, tè e cibo caldo. Il campeggio è fornito di acqua corrente, docce solari, compost-toilette e elettricità solare. Ci sarà sicuramente la possibilità di restare qui e dormire in una propria tenda o in tende comuni.
Fino alla fine di ottobre il nostro campeggio era a Manheim (un villaggio che secondo i piani dovrà essere raso al suolo nei prossimi anni per far spazio all’estrazione del carbone) e avevamo scelto il motto “Salvare la foresta – difendere il clima”. Qui persone come te potevano arrivare, trovare da mangiare e un posto per dormire e connettersi con altre persone, per combattere insieme i lavori di distruzione della foresta.
Come arrivare e Contatti
Il giardino si trova all’indirizzo: Oberstraße 14, 52399 Morschenich.
Con il treno da Colonia (dalla stazione centrale o dall’aeroporto, dove puoi arrivare con il Flixbus) devi prendere il treno S-13 in direzione Düren fino a Buir, oppure fino a Sindorf. Da lì poi devi proseguire a piedi.
A Morschenich devi seguire la Oberstraße per circa 200 metri, poi prendere la prima a destra, poi andare di nuovo a destra in un sentiero che passa in un campo. Alla fine del sentiero, sulla destra, trovi il campeggio. Ci vogliono circa 40 minuti (3 km) dalla stazione di Buir al campeggio. 
Con la bici ci vogliono circa 10 minuti da Buir.
Per informazioni contatta il numero: +491778707912 (per favore considera che chi risponderà non è italiano).
E-mail: hambicamp-morschenich@nullriseup.net
Per il contatto stampa, clicca qui. [LINK MANCANTE]
Social media
Visita l’Hambi Camp 2.0 sui social network e seguici, condividi e informati diligentemente: Facebook, Twitter, Instagram.
Su di noi
Il campeggio è un posto allegro e colorato, dedito alla formazione e allo scambio di opinioni. I e le campeggianti manifestano per la giustizia climatica, contro la distruzione della foresta di Hambach e contro la distruzione del paese di Morschenich. Il campeggio è registrato presso la polizia come un’assemblamento permanente e variegato. Dal mattino alla sera ci sono workshop “per la mente e per il corpo”. Conferenze sul cambiamento climatico e sulla politica climatica, la svolta energetiva personale e l’estrazione di carbone di lignite nella regione della Rheinland (e non solo), così come workshop per la discussione con attivist* ed espert* sono tra le cose che puoi trovare qui.
Programma Hambi Camp 2.0
Dai un’occhiata al programma della seconda settimana.
Il programma è cominciato l’8 novembre.
Offerte e lista dei desideri
Puoi venire tranquillamente a dare un’occhiata, anche senza preavviso.
Siamo felici per qualunque forma di supporto. Grazie mille di cuore!
La lista attuale delle cose di cui abbiamo bisogno per l’occupazione della foresta e per il campeggio la trovi qui.
Per cortesia, non fare riferimento a vecchie liste che puoi aver trovato altrove. Grazie per la vostra solidarietà!
Il team del Hambi Camp.
Sulla nostra pagina facebook postiamo regolarmente richieste di ciò di cui necessitiamo. Seguici per essere aggiornato!
Conto per le offerte
Siamo entusiast*!
Date le numerose richieste, potete farci anche delle offerte in denaro per coprire le spese di materiali e di organizzazione, facendo un versamento sul conto 2030420402 della GLS-Bank, BLZ 43060967
Come causale indicate per favore: Hambi Camp 2.0 Morschenich
BIC: GENODEM1GLS
IBAN: DE18 4306 0967 2030 4204 02
Se lo desideri, e se ci mandi il tuo indirizzo email, puoi ricevere alla fine dell’anno una conferma dell’offerta, che può servirti per dichiarazioni fiscali.
Siamo grati di cuore per ogni forma di sostegno.
Continue Reading Hambi CAMP 2.0

La Foresta di Hambach tradotta in italiano!

È in corso la costruzione di una versione italiana del sito.

C´è grande bisogno di persone che traducano articoli e post dal tedesco, dall`inglese, dal francese.

Per collaborare o avere più info, scrivi alla mailing list malelingueatinventatidotorg .    Ora e sempre, resistenza!

Continue Reading La Foresta di Hambach tradotta in italiano!

Saluti dall´occupazione in Via della Pace (Friedenstrasse) a Manheim!

Read also: Manheim squat & garden party!

Alle nostre spalle stanno estenuanti settimane di lotte per la foresta di Hambach, settimane piene di scene di violenza, in crescendo, da parte della polizia contro gli occupanti pacifici e i manifestanti.
Nonostante l’arresto provvisorio del disboscamento e la calma intorno alla pittoresca foresta, la lotta per la giustizia climatica locale e globale è tutt’altro che finita! Le case sugli alberi, habitat di tante persone nella foresta, sono state distrutte con freddezza, ma i ricordi rimangono e pure noi occupanti siamo ancora qui!
Il fatto è che RWE e la politica rimangono fedeli alla loro agenda distruttrice e mortifera, e cercano sempre di confrontarsi con il pubblico partendo da fatti compiuti. Anche se non è ancora chiaro se la cava di carbone di lignite sarà mai ampliata sul lato di Manheim, case che sarebbero urgentemente necessarie ad ospitare persone vengono rase al suolo ogni giorno. Lo spazio abitativo, di cui si ha sempre più urgentemente bisogno, a causa della folle gentrificazione delle città. La paura dei minatori rispetto alla disoccupazione è strumentalizzata per salvaguardare gli interessi di profitto delle imprese e della politica. Inoltre, vengono esercitate pressioni psicologiche e finanziarie sui residenti ancora presenti a Manheim, che a differenza di tanti altri non hanno ancora lasciato il villaggio alle loro spalle.
Per questo motivo, da sabato scorso, occupiamo il vecchio Eichengarten (giardino di querce) e le case adiacenti in Friedens- e Forsthaus-strasse (via della pace e via della foresta, non è così?), per richiamare l’attenzione sulle ingiustizie che si stanno verificando qui, che hanno un effetto di vasta portata sul pianeta e su tutti gli esseri viventi.
Qui gli spazi liberi collettivi sono organizzati dalle persone più diverse. Così, il luogo si offre per qualsiasi evento e lavoro di rete, qui potrebbe crescere un centro culturale e di quartiere, e la tradizione dell’ex santuario degli animali nella vecchia casa nel bosco potrebbe essere continuata. E così Manheim potrà rivivere e continuare a vivere, ora come un luogo di resistenza!
Siamo consapevoli che la nostra protesta è una spina nel fianco di alcune delle persone che vivono qui intorno, e il pericolo realistico di un attacco fisico su di noi è probabile. Lo desumiamo da denunce e commenti ostili su Internet e sui marciapiedi davanti alle case. Tuttavia, sperimentiamo anche un sacco di energia positiva e di sostegno da parte dei cittadini di Manheim e della zona circostante, il che ci rende molto felici e ci dà forza e motivazione nella nostra lotta! Ad ogni modo, siamo costrette a prendere tutte le misure di autodifesa, ma non ci lasciamo andare ad inutili provocazioni.
Siamo determinate a inserirci nella tradizione delle proteste e delle occupazioni della foresta di Hambach. Cambiano gli spazi per i quali combattiamo, ma il terreno, le nostre intenzioni e i nostri obiettivi sono comunque gli stessi.
Siamo quindi solidali con tutti gli abitanti dei villaggi distrutti e minacciati dell’area della lignite e chiediamo giustizia per tutti coloro che hanno sofferto e devono ancora soffrire sotto le azioni di RWE, precisiamolo, compiute con il sostegno dello Stato.
Ci rivolgiamo in particolare a tutte le persone che sono sotto pressione da parte di RWE per vendere le loro case e proprietà: venite, non vediamo l’ora di ricevere visite e colloqui costruttivi.
A tutti gli altri, naturalmente, venite anche voi, per confrontarci, parlare, cucinare,…..
Lasciateci plasmare un nostro proprio mondo, a nostra discrezione!
Fino ad allora, saluti anarchici e resistenti dalla Friedensstrasse!
Manheim vive.

Update The cops in Kerpen, who have been brutalizing for years, seem to be very frustrated. These days, people were arrested by security guards, accused of dumpster diving, and showered with pepper spray as soon as the cops arrived http://hambachforest.org/blog/2018/10/02/news-ticker-october-2nd-and-later/#18-10 Ironically, this police station is chosen to experiment with new teasers.

Continue Reading Saluti dall´occupazione in Via della Pace (Friedenstrasse) a Manheim!

Action Marximal Confusion

Yesterday, Oct. 15th, RWE’s opencast mines and power plants went on strike. It is unclear whether the semi-wild strike was planned in this way (as the union formally declares, so as not to be prosecuted for directing an unannounced assembly), or if the blockade of factory entrances and access roads was spontaneous.

Unfortunately, the pickets had no stamina, so at 11:00 am they left the field to the Marximal Confusion action group, although their vigil was announced to last until 2:00 pm.

The Marxist Confusion Action Group appeared with a banner saying “expropriate RWE big shots – 300,000 € compensation for each miner” (picture to follow) and flyers with the Open letter to the employees of RWE and to the union IGBCE, published shortly before the eviction, to remember the employees of the open pit mine on-site to the great miner’s strikes of 1997 and to offer them support in (even wild) strikes, if

Continue Reading Action Marximal Confusion